Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Claudia Sodini, Manuel Scortichini e Giuseppe Bozzi al The Story of Space 2017 | Goa

Data:

10/11/2017


Claudia Sodini, Manuel Scortichini e Giuseppe Bozzi al The Story of Space 2017 | Goa

Installazione di Claudia Sodini e Ran Peleg | Ex Nihilio Escape Room

SUKERKAR HOUSE, PANJIM
Da 11:00 a 20:00

'Creatio ex nihilo' significa 'creazione da nulla'. Dentro uno spazio apparentemente vuoto c'è una scatola di medie dimensioni e nient'altro. Una disamina della scatola dà un indizio - tirare un piccolo bottone apre un cassetto. Metti la mano nel posto giusto e qualcosa si muove. Ogni azione corretta rivela qualcosa di nuovo nella scatola e nello spazio. Quello che sembrava uno spazio vuoto si rivela di possedere energie nascoste, tuttavia presenti (come le energie di luce, suono e onda). Ex nihilio è una mobile stanza di fuga scientifica. Stanze di fuga sono un popolare genere di giochi non virtuali. Nel gioco i partecipanti sono bloccati in una stanza e hanno un'ora per fuggire da essa risolvendo un certo numero di puzzle. Ex nihilio si basa sul gioco di stanza di fuga per esporre i fenomeni scientifici dello spazio.

Ran Peleg è un educatore multidisciplinare che collega scienza e arti per motivi di educazione.

Claudia Sodini insegna teatro, circo e scienza. Si è laureata in ingegneria informatica e ha un dottorato in informatica presso l'Università di Pisa. Svolge seminari di matematica, teatro, circo per bambini di tutti i livelli, sia in Italia che all'estero. Sodini ha collaborato con comunicatori scientifici nazionali e internazionali.


Workshop di Claudia Sodini | Juggling and Science

INSTITUTE MENEZES BRAGANZA, PANJIM
15 novembre, Da 15:00 a 17:00

Il workshop è funzionale e teorico. Lo scopo è quello di far sapere alle persone che fare il giocoliere e le altre abilità del circo sono legati alla scienza.

È possibile fare il giocoliere con un pendolo di Newton?

La forza centripetale è un amico del giocoliere o no?

Posso manipolare la sequenza matematica di swap della mia data di nascita (12101977)?

C'è più giocoleria nella scienza o più scienza nella giocoleria?

Sodini ed i partecipanti cercheranno di porre nuove domande e forse anche di risponderne alcuni. Questo workshop è per i principianti.

È possibile sfidare la forza di gravità con un piano inclinato o con i nuovi strumenti che rallentano il passaggio attraverso lo spazio (alcuni di questi sono concepiti da Craig Quat e sono utilizzati anche per le persone diversamente abili, gli anziani e per la riabilitazione per malattie neurologiche).

Tutti avranno la possibilità di fare il giocoliere con palle, bastoni, tubi, oggetti quotidiani, ecc. Giocheranno... vuol dire faranno la ricerca e si divertiranno! Come ha detto Albert Einstein, 'giocare è fare la ricerca più profonda'.


Installazione di Manuel Scortichini e Giuseppe Bozzi | Evolution of the Void

GOA SCIENCE CENTER, MIRAMAR
Da 10:30 a 18:30

Il motivo dell'installazione è creare un'esperienza visiva e interattiva che rappresenta l'evoluzione del concetto di 'nulla' o 'vuoto' nella fisica e di sfidare l'idea personale del vuoto che ha il visitatore. 'VOID' è una griglia fatto da bambù e lenza da pesca. La forma è di un toro, elemento geometrico che influenza l'arte e la religione fin dall'inizio della storia. Rappresenta anche una delle possibili configurazioni dello spazio. All'interno della griglia, c'è una rete di teorie, storie e arte. L'idea è di creare una cronologia interdisciplinare dell'evoluzione del vuoto sia nella scienza che nell'arte.

Manuel Scortichini si è laureato nell'architettura nel 2015 e sta facendo il master in progettazione computazionale ad Ascoli Piceno. Scortichini organizza conferenze sull'architettura per il programma culturale di Das Andere a Ascoli Piceno ed è interessato a studiare le connessioni tra arte e scienza. Nel 2015 Scortichini ha collaborato con dott.ssa Silvia Verdolini alla Story of Light. Nell'anno precedente Scortichini si è specializzato nella progettazione e realizzazione di mostre al museo Maxxi di Roma e al Wari Watai di Bangalore.

Giuseppe Bozzi è fisico teorico di particelle e lavora alla teoria delle particelle elementari nel Hadron Colliders. Bozzi ha studiato la fisica a Pisa (master) e Firenze (PhD) e ha lavorato come ricercatore presso le università di Grenoble (LPSC), Karlsruhe (ITP) e Milano (Statale). Dott. Bozzi ha insegnato diversi corsi a livello universitario a Grenoble (Università Joseph Fourier), Karlsruhe (Universitaet Karlsruhe), Novedrate (Università E-Campus) e Milano (Statale e Politecnico). Bozzi faceva il traduttore indipendente (EN-IT) per Zanichelli, Codice e Raffaello Cortina.


THE STORY OF SPACE 2017 offre un'opportunità unica per conoscere e sperimentare spazio da prospettive diverse e promuove l'indagine e l'esplorazione. Artisti, scienziati, educatori e filosofi collaboranno per creare delle esperienze dal vivo, un programma cinematografico e vari installazioni, workshop, colloqui e pannelli sulle domande critiche riguardante lo spazio. La festa dura dieci giorni è per tutti e ha l'ingresso libero.

Per maggiori informazioni ed il programma vedi il sito del festival.

Informazioni

Data: Da Ven 10 Nov 2017 a Dom 19 Nov 2017

Organizzato da : The Story of Foundation

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura di Mumbai

Ingresso : Libero


Luogo:

Goa Science Center, Miramar ; Institute Menezes Braganza, Panjim ; Surerkar House, Panjim

224