Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

22° Festival Internazionale del Cinema di Pune (PIFF) 2024

collage

Il 22° Pune International Film Festival (PIFF) e l’Istituto Italiano di Cultura di Mumbai collaborano per presentare al pubblico indiano una selezione curata dei più recenti film italiani, per un viaggio cinematografico indimenticabile, con una passione senza tempo per il cinema, dal fascino contemporaneo.

Durante il Festival (18-25 gennaio 2024), il pubblico potrà godere di un’ampia selezione di film italiani che raccontano l’essenza della narrazione, dell’innovazione e della creatività italiana, con ben otto film presentati nelle varie sezioni del festival:

A Brighter Tomorrow | Il sol dell’avvenire Directed by Nanni Moretti (OPENING FILM)
Il sol dell’avvenire | A Brighter Tomorrow
di Nanni Moretti
(FILM D’APERTURA)

18 gennaio, giovedì | 19.00 | Ganesh Kala Krida Rangmanch, Swargate, vicino a Nehru Stadium Pune
24 gennaio, mercoledì | 17.00 | PVR THE PAVALLION MALL, Auditorium -4

Giovanni, un prolifico e pedante regista romano, ha appena iniziato le riprese di “Il sol dell’avvenire”, un nuovo dramma d’epoca che vede protagonisti un dirigente della sezione comunista italiana e la sua segretaria, gettati nel caos esistenziale dall’invasione dell’Ungheria da parte dell’Unione Sovietica nel 1956. Ma tutto, sia a livello personale che professionale, sembra cospirare contro Giovanni. Forse è arrivato il momento per Giovanni di riconsiderare il suo modo rigoroso di fare le cose.

 


C’è ancora domani | There’s Still Tomorrow
di Paola Cortellesi
(GLOBAL CINEMA)

24 gennaio, mercoledì | 14.10 | PVR THE PAVALLION MALL, Auditorium -5
25 gennaio, giovedì | 10.10 | PVR THE PAVALLION MALL, Auditorium -3

Roma, seconda metà degli anni Quaranta. Delia è moglie di Ivano e madre dei suoi tre figli: sono questi i ruoli che l’hanno sempre definita. Ivano lavora per mantenere la famiglia e non perde occasione per ricordarglielo. L’unica persona che rispetta è il padre, un uomo pieno di dispetti, di cui Delia deve prendersi cura. In primavera, quando si festeggia il fidanzamento di Marcella, la figlia maggiore, accade qualcosa: una lettera misteriosa porta Delia a sperare in un futuro più luminoso.

 


Misericordia | Misericordia
di Emma Dante
(GLOBAL CINEMA)

20 gennaio, sabato | 10.15 | INOX Camp Screen-4
24 gennaio, mercoledì | 12.20 | PVR THE PAVALLION MALL, Auditorium -1

Sicilia. Contrada Tuono, un piccolo borgo marinaro con capanne in pietra, circondato da rifiuti e detriti. Alle spalle, una montagna maestosa. È qui che Arturo è nato e dove sua madre è morta dandolo alla luce. Betta e Nuccia, con l’aiuto della giovane Anna, prostituta come la madre, accolgono Arturo e lo crescono come se fosse loro figlio. Ora che ha diciotto anni, Arturo è apparentemente diverso. Non è come gli altri coetanei. Sebbene abbia l’aspetto di un uomo, si comporta come un bambino. Non sa parlare e si muove in modo strano. Arturo naviga nel mondo con un’anima a volte troppo pura, ma che ispira speranza e gioia nel villaggio. Ma come tutti gli altri abitanti di Contrada Tuono, deve lottare per la sopravvivenza.

 

Bella Ciao – Per la Libertà | Bella Ciao
di Giulia Giapponesi
(DOCUMENTARIO)

19 gennaio, venerdì | 10.15 | PVR THE PAVALLION MALL, Auditorium -5
21 gennaio, domenica | 12.00 | Cinepolis, Westend Mall, Aundh, Screen -1

Per decenni, ovunque le persone abbiano lottato contro le ingiustizie, hanno cantato “Bella ciao”. Alcuni dicono che fosse l’inno dei partigiani italiani che combattevano contro il fascismo nella Seconda Guerra Mondiale, ma le origini della canzone non sono chiare. Si trattava forse di una canzone popolare preferita dai lavoratori sfruttati nelle risaie italiane? Nel film, la canzone collega le lotte di liberazione di diverse generazioni in vari Paesi. L’attenzione è rivolta soprattutto all’Italia, alla Turchia e all’Iraq, tutti Paesi in cui la democrazia è più o meno attaccata.

 

Los Océanos Son Los Verdaderos Continentes | The Oceans Are the Real Continents
di Tommaso Santambrogio
(WORLD COMPETITION)

19 gennaio, venerdì | 15.10 | Inox Camp Screen -3
22 gennaio, lunedì | 17.40 | PVR, THE PAVALLION MALL, Auditorium -2

Alex ed Edith, una giovane coppia di trentenni, vivono la loro relazione fatta di piccoli gesti e di vita quotidiana tra le rovine degli edifici cubani. Milagro, un’anziana signora in pensione, cerca di sopravvivere vendendo “mani” (tipici coni di arachidi cubani) e allevando illegalmente maialini nel suo cortile. Alain e Frank, due bambini di nove anni, vanno a scuola e sognano di emigrare insieme negli Stati Uniti per diventare giocatori della Major League Baseball. Queste tre narrazioni e i rispettivi mondi si sviluppano nella cornice di San Antonio De Los Baños, una cittadina dell’entroterra cubano, dove il tempo si è congelato.Questo scenario incarna un’immagine del nostro tempo che prende vita grazie alla memoria dei personaggi; è in questo luogo che si svela lo spettro della separazione, vera piaga della società cubana.

 

La Chimera | La Chimera
di Alice Rohrwacher
(GLOBAL CINEMA)

21 gennaio, domenica | 16.45  | PVR, THE PAVALLION MALL, Auditorium -1
25 gennaio, giovedì | 12.30 | INOX Camp Screen-4

Ognuno ha la sua Chimera, qualcosa che cerca di raggiungere ma che non riesce mai a trovare. Per la banda dei tombaroli, ladri di antichi corredi funerari e meraviglie archeologiche, la Chimera significa il riscatto dal lavoro e il sogno di una facile ricchezza. Per Artù, la Chimera assomiglia alla donna che ha perso, Beniamina. Per ritrovarla, Artù sfida l’invisibile, cerca ovunque, si addentra nella terra, alla ricerca della porta dell’aldilà di cui parlano i miti.In un viaggio avventuroso tra i vivi e i morti, tra foreste e città, tra feste e solitudini, si intrecciano i destini di questi personaggi, tutti alla ricerca della Chimera.In un viaggio avventuroso tra vivi e morti, tra foreste e città, tra feste e solitudini, si intrecciano i destini di questi personaggi, tutti alla ricerca della Chimera.

 

Body Odyssey | Body Odyssey
di Grazia Tricarico
(GLOBAL CINEMA)

23 gennaio, giovedì | 15.25 | PVR THE PAVALLION MALL, Auditorium -1
24 gennaio, mercoledì | 14.40 | Inox Camp Screen -1

Mona è una bodybuilder senior che si sta allenando per un campionato mondiale, la sua esistenza è una ricerca spasmodica di perfezione e bellezza. La sua vita è costantemente seguita dal suo allenatore che, come un demiurgo e un artista, monitora le sue singole azioni quotidiane: il sonno, l’alimentazione, le sessioni di allenamento, il dosaggio del doping, la psicologia e persino la vita sessuale. Questa routine viene interrotta dalla comparsa di un giovane ragazzo: un singolo e breve incontro sessuale sconvolge la sua disciplina e la sua volontà. Il suo corpo inizierà a evolversi in un’entità separata con una personalità diversa.

 


Rapito | Kidnapped
di Marco Bellocchio
(FILM DELLA CHIUSURA)

25 gennaio, giovedì

12.35 | PVR, THE PAVALLION MALL, Auditorium -4
12.40 | Inox Camp Screen -3
12.40 | Cinepolis Westend Mall Aundh, Screen -3
12.50 | PVR, THE PAVALLION MALL, Auditorium -2

Nel 1858, nel quartiere ebraico di Bologna, i soldati del Papa irrompono nella casa della famiglia Mortara. Per ordine del cardinale, sono venuti a prendere Edgardo, il loro figlio di sette anni. Il bambino era stato battezzato segretamente dalla nutrice da neonato e la legge papale è inappellabile: deve ricevere un’educazione cattolica. I genitori di Edgardo, sconvolti, faranno di tutto per riavere il figlio. Sostenuta dall’opinione pubblica e dalla comunità ebraica internazionale, la lotta dei Mortara assume presto una dimensione politica. Ma la Chiesa e il Papa non accetteranno di restituire il bambino, per consolidare un potere sempre più vacillante.

Iscriviti per ottenere il pass per il festival: https://www.piffindia.com/delegate-registration-form.php

  • Organizzato da: Pune International Film Festival
  • In collaborazione con: Istituto Italiano di Cultura di Mumbai